Passione

Le iniziative per i 30 anni dell’Associazione Piero Taruffi e per i 20 anni del Museo Taruffi di Bagnoregio (Viterbo)

L’Associazione Piero Taruffi, ben nota ai lettori di Virtual Car, compie 30 anni: un gruppo di appassionati di auto e moto storiche si riunì pochi mesi dopo la morte del celebre pilota, il 12 gennaio 1988, per fondare un sodalizio con sede a Bolsena, sede di quel Giro del Lago del 1931 vinta proprio dalla «Volpe argentata». Il Museo Taruffi nacque 10 anni dopo, nella sede offerta dal comune di Bagnoregio, dove si trasferì la sede sociale. C’è quindi un legame con l’auto d’epoca, affrontata in numerosi aspetti, dallo sport alla motoring art, dai raduni alle collezioni speciali, dall’ingegneria alla storia, e anche prestando attenzione al territorio dell’alto Lazio.
Volendo proporre una breve panoramica sulle celebrazioni del 2018, possiamo sicuramente iniziare da Automotoretrò a Torino, presso lo stand ASI, di cui abbiamo recentemente trattato: il 4 febbraio il pittore argentino Rafael Varela ha consegnato al Museo una sua opera raffigurante la vittoria alla Carrera Panamericana di Piero Taruffi nel 1951 su Ferrari 212 inter; le litografie derivate dall’opera saranno il gadget ufficiale dell’ Associazione per il 2018. A breve, il prossimo 15 aprile, si terrĂ  una staffetta podistica ed una «Automotocavalcata» sul percorso da Amelia a Bagnoregio, unire idealmente le sedi dei musei Taruffi e Traguardo, che fanno parte della rete museale umbro-laziale. 
maggio, invece, passerĂ  la Mille Miglia: il 18 verrĂ  inaugurato un monumento per Piero Taruffi sulla strada statale Cassia, mentre il 19 al Museo Taruffi e alla Casa del Vento sarĂ  inaugurato una mostra di pittura collettiva, con tanti collaboratori del museo: il viterbese Alessio Paternesi, Enzo Naso, Arianna Greco, Eugenio Sgaravatti, Arianna Fugazza, Maurizia Gentili, Maurizio Beretta, Nicola Danzi, Renato Verzaro e Rafael Varela. Il 20 maggio ci sarĂ  quindi la cerimonia di premiazione della Mille Miglia a Brescia, con consegna di un premio speciale intitolato a Piero Taruffi e Rinaldo Tinarelli.
Il 26 maggio si terrĂ  il Taruffi Day, un convegno celebrativo che è occasione per i nuovi allestimenti museali, e all’intitolazione al pilota della piazza davanti al museo; inoltre, alcune opere della collettiva saranno battute all’asta a favore della nuova struttura Â«La Casa del Vento» dell’Associazione Juppiter.
Quindi, il V trofeo Francesco Cinti,  gara di regolaritĂ  del 27 maggio, e la conversazione su Taruffi il 22 giugno all’universitĂ  degli studi di Viterbo, per giungere l’ormai notissima Coppa Marchese del Grillo nei giorni 15 e 16 settembre, quest’anno alla XXIII edizione, con il concorso di eleganza degli equipaggi in costume d’epoca. In chiusura delle celebrazioni, alla Fiera di Padova del 25 ottobre, il dono di un’opera di Massimo Beretta al museo, dedicata a Piero Taruffi.