Centenario del gran premio d’Italia 1921 – 2021

Con auto, moto e aerei d’epoca.

A settembre ricorre il centenario del Gran Premio d’Italia, la cui prima edizione è stata disputata nel circuito di Brescia-Montichiari. L’evento coincide inoltre con la tradizionale Rievocazione Storica del Circuito Internazionale Brescia-Montichiari organizzata dall’Historic Racing Club Fascia d’Oro ed inizierà il 16 settembre per concludersi il 19.

La manifestazione di quest’anno avrà l’obiettivo di far rivivere la storia dei pionieri del settore, con auto moto ed areoplani storici che parteciperanno alla competizione anche grazie alla collaborazione con l’Historical Aircraft Group.

Il Gran Premio d’Italia nasce a Brescia, in cui gia nel 1899 fu disputata la prima corsa automobilistica, che si trasformò poi nella celebre Targa Florio che nel 1920 portò a creare un autodromo permanente. La prima competizione vedeva schierate concorrenti come l’Isotta Fraschini con Alfieri Maserati, l’Alfa Romeo con Enzo Ferrari e la Fiat con Pietro Bordino, fu pero la francese Ballot ad aggiudicarsi il primo premio, lasciando il terzo posto alla Fiat di Louis Wagner. Tra le curiosità, si segnala la partecipazione di Maria Antonietta Avanzo, unica donna al via a bordo dell’Alfa 20/30 ES. Lo stesso autodromo è stato anche il circuito di debutto della Bugatti Tipo 13 del 1921, ribattezzata poi come Bugatti “Brescia”.

Il primo evento del 1921 fu anche luogo del Gran Premio delle Nazioni, gara motociclistica a cui parteciparono case come la Harley-Davidson e Della Ferrera. Inoltre, lo stesso giorno in cui scattò il Gran Premio d’Italia per automobili, il tracciato venne percorso in cielo anche dagli aeroplani in competizione. L’Automotoclub Storico Italiano e l’Historic Racing Club Fascia d’Oro faranno rivivere questo evento, evidenziandone i risvolti storici, sociali e culturali.