Villa d’Este 2015: trionfo di Alfa Romeo, Ferrari e Bentley

ferrari_veste-2015

Anche l’edizione 2015 del Concorso d’Eleganza Villa d’Este si è archiviata con le giornate nel parco di Villa Erba, e l’assegnazione di tutti i premi per la categoria auto d’epoca e per le concept car, assegnati in base alle votazioni della giuria tecnica e del pubblico. Protagoniste assolute, due vetture italiane: la plurivittoriosa Ferrari 166 MM e l’Alfa Romeo 8C 2300 Spider Zagato. Tra le concept car di nuova generazione, la vittoria è invece andata a Bentley, con la EXP-10 Speed Six presentata a Ginevra.

In particolare, la Ferrari 166 MM ha conquistato sia la Coppa d’Oro, Primo Premio assegnato per Referendum a Villa D’Este, sia il Trofeo BMW Group Italia da parte del pubblico di Villa Erba. Il modello risale al 1950, ha motorizzazione a 12 cilindri di 1995 cc, e carrozzeria barchetta firmata Touring. Attualmente di proprietà del magnate britannico Clive Beecham (UK), è uno dei 25 esemplari mai costruiti (telaio 064 1950), appartenuto all’avvocato Giovanni Agnelli, e poi venduta nel 1952 al noto pilota Olivier Grendebien, quattro volte vincitore a Le Mans. Jacques Swaters, proprietario della Ecurie Francorchamps, vendette e riacquistò la vettura per sei volte, e la fece restaurare per sé nel 1966; quindi la Ferrari fu esposta al MoMA di New York, alla Nationalgallerie di Berlino e all’Idea Ferrari, rimanendo di proprietà della famiglia Swaters per 46 anni.

La Giuria ha invece assegnato il Trofeo BMW Group, Best of Show del Concorso d’Eleganza, alla Alfa Romeo 8C 2300 del 1932, dotata dell’8 cilindri da 2336 cc con carrozzeria spider di Zagato. Di proprietà dello statunitense David Sydorick, questa Alfa Romeo fu un modello di grande successo, vincendo ottenendo tre vittorie a Le Mans e alla Targa Florio, due alla Mille Miglia e una alla 24 ore di Spa, guidata anche da Tazio Nuvolari. La vettura in mostra fu consegnata nel maggio del 1932 ad un acquirente di Genova, ma già nel 1937 giunse negli Stati Uniti, restando ad unico proprietario dal 1952 al 2003, prima di passare all’attuale proprietario di Beverly Hills.

Il pubblico di Villa Erba ha invece assegnato il Design Award for Concept Cars & Prototypes ad una delle più belle concept car dell’ultimo Salone di Ginevra, la Bentley EXP-10 Speed Six. Premiata anche la Pegaso “Cupula”, che per la sua carrozzeria stravagante ha raccolto a Villa Erba i voti degli under16 per il Trofeo BMW Group Ragazzi.

Quanto alle due ruote storiche, ormai regolarmente protagoniste del concorso di Cernobbio, ha vinto il Trofeo BMW Group la Münch-4 TTS-E del 1973, dotata di un quattro cilindri da 1177 cc, di proprietà dell’italiano Alessandro Altinier. Fu opera del capomeccanico Friedel Münch, che la progettò ed elaborò praticamente da solo nel 1996, utilizzando il motore raffreddato ad aria della NSU Prinz TT, adattando una adeguata trasmissione; particolare anche il telaio, in gran parte realizzato in Electron così come la ruota posteriore. Una moto con diversi primati per l’epoca: la più potente e veloce motocicletta di serie al mondo, e anche la prima motocicletta da 100 CV sul mercato mondiale.

Tante le vetture da segnalare, in parte visibili nelle immagini, compresa la già citata BMW 3.0 CSL Hommage, e anche un’inedita due ruote bavarese, la BMW Motorrad Concept 101, Big-Tourer dalle linee affusolate realizzata in collaborazione con l’azienda specializzata in custom bike Roland Sands.

Villa d’Este 2015: trionfo di Alfa Romeo, Ferrari e Bentley
Tagged on:                                     

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Più informazioni

Il settaggio dei cookie per questo sito web è impostato su "permetti Cookies" per permetterti la miglior esperienza possibile di navigazione, Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare il settaggio dei cookie o premendo "Accetto" potrai proseguire la navigazione senza limitazioni. The Cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close