Renault Frendzy concept

renault-frendzy_f520

Renault ha oggi anticipato la concept car che verrà presentata al 64° Salone dell’Auto di Francoforte, ultima interpretazione del nuovo corso di design Renault voluto da Laurens van den Acker: dopo “il colpo di fulmine” con DeZir, la scoperta del mondo con Captur, la creazione di una famiglia con R-Space, ora è il turno del mondo del lavoro, con la Renault Frendzy concept.

In questo caso, appare evidente il modello di riferimento, l’attuale Renault Kangoo, che viene reinterpretato nello stile e nella funzionalità, sia pur nel contesto di una concept car. Il frontale, con la grande losanga al centro e le luci a led distribuite ai lati, segue il family feeling di tutte le recenti concept Renault, che ritroveremo sulle vetture di serie; in questo caso, la calandra è di dimensioni più ampie, con una forma che meglio si addice ad un veicolo commerciale. Il design del corpo vettura presenta alcune caratterizzazioni estetiche molto forti, a cominciare dalla colorazione scura di montanti, portellone e lunotto, zona inferiore e parte della fiancata destra, cui si contrappone il resto della carrozzeria, compresa la parte centrale del tetto, in tinta verde metallizzato. Altra particolarità è l’asimmetria delle fiancate, con la zona destra dotata di porta posteriore ad apertura controvento, e quella sinistra con porta scorrevole: viene distinto, concettualmente, il lato del “mondo del lavoro” da quello della famiglia.

Il corpo vettura è lungo poco più di 4 metri, ma la forma regolare consente un ottimo sfruttamento dello spazio interno, che adotta alcune idee originali: ad esempio, i messaggi di informazione tecnica (stato della ricarica, ecc.) o pubblicitaria, visibili esternamente attraverso uno schermo, adatti agli operatori professionali, o gli interni variamente configurabili per l’impiego “familiare” nel fine settimana, con sedili di forma essenziale e luci di ambiente verde su plancia e fiancate. La Frendzy è dotata di un ampio divano posteriore a scomparsa e di un originale sistema di abbattimento del sedile anteriore, mentre sulla plancia è presente un tablet BlackBerry PlayBook. Per l’utilizzo commerciale, invece, sono previsti strumenti, sulla soglia delle portiere, in grado di leggere i chip RFID (Radio Frequency IDentification) degli oggetti trasportati, così da poter generare una sorta di “lettera di vettura” in tempo reale, ed eventualmente di calcolare automaticamente i percorsi di consegna. Curiosa anche la ricerca sonora effettuata sulla concept in collaborazione con l’Istituto di Ricerca e Coordinamento Acustica / Musica (IRCAM): il compositore Andrea Cera ha diretto due differenti “colonne sonore”, che possono essere ascoltate internamente ed esternamente, e che permettono di individuare l’utilizzo, professionale o personale, del veicolo.

La Frendzy nasce come veicolo totalmente elettrico: il motore dispone di 60 CV e 226 Nm di coppia massima, ed è alimentato da batterie agli ioni di litio. In pratica, l’evoluzione dell’attuale Kangoo ZE.

Renault, Virtual Car

I Commenti sono chiusi

Virtual Car
Automobili e Fantasia
CATEGORIE
ARCHIVI

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Più informazioni

Il settaggio dei cookie per questo sito web è impostato su "permetti Cookies" per permetterti la miglior esperienza possibile di navigazione, Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare il settaggio dei cookie o premendo "Accetto" potrai proseguire la navigazione senza limitazioni. The Cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close