Articoli del 29 marzo 2007

« Nuovi motori BMW Innovation Day 2007 – 1  -  A MiArt battuta all’asta la scultura in bronzo di Alfa Brera »


Nuovi motori BMW Innovation Day 2007 – 2

di Steve 147 alle 15:06

 Nuovi motori BMW
[ 20 foto ]

…continua da: Nuovi motori BMW Innovation Day 2007 – 1

Nuovi motori BMW Innovation Day 2007
BMW EfficientDynamics

Continua l’analisi tecnica dei nuovi motori BMW presentati alla Innovation Day 2007 – EfficientDynamics.

Motori quattro cilindri a benzina
I nuovi quattro cilindri a benzina migliorano la loro efficienza grazie al sistema di iniezione High Precision Injection (HPI),  proposto da BMW precedentemente sui motori a sei cilindri in linea. Nei motori a quattro cilindri, la seconda generazione di questo tipo d’iniezione diretta di benzina funziona con miscele magre, che consentono una riduzione dei consumi. Questi propulsori erogano una potenza superiore e garantiscono una maggiore dinamica e migliori prestazioni. Il quattro cilindri di 2 litri con potenza di 125 kW/170 CV che ha esordito sulla nuova BMW 320i Cabrio, viene montato anche sulla 120i e rispetto alla versione precedente riduce i consumi di circa il 14%, con valori di 6,4 litri per 100 chilometri. Il progresso ottenuto da BMW, con l’HPI, rispetto alla prima generazione di iniezione diretta (non utilizzata dalla casa tedesca) è una conseguenza del posizionamento centrale degli iniettori piezo-elettrici, posti tra le valvole nelle vicinanze della candela. La disposizione scelta è fondamentale per garantire la combustione a getto guidato, che permette un dosaggio del carburante più preciso e assicura il titolo magro della miscela.

La High Precision Injection è stata proposta per la prima volta sul motore a sei cilindri in linea di 225 kW/306 CV con sovralimentazione Twin Turbo, che equipaggiava la BMW 335i Coupé. In questa configurazione l’innovativo sistema d’iniezione ha la priorità di fornire notevole potenza al propulsore. La possibilità di riduzione dei consumi è ottenuta usando l’iniezione diretta lean burn, sia per i motori a sei cilindri che per quelli a quattro cilindri. Questo sistema di combustione, noto anche come funzionamento a carica stratificata, gestisce con particolare precisione la composizione della miscela aria-benzina; ciò significa che, contrariamente ai tradizionali motori a benzina, il rapporto aria-benzina non deve necessariamente essere di 14:1. La percentuale di benzina contenuta nella miscela può essere sensibilmente inferiore in un’ampia gamma di situazioni.

I rinnovati propulsori 4 cilindri in alluminio con canne integrate in ghisa grigia sono basati sul collaudato propulsore con distribuzione a geometria variabile. L’alesaggio (84 mm), la corsa (90 mm) e anche la cilindrata (1.995 cc) sono identici alla precedente versione, mentre il rapporto di compressione è stato elevato da 10,5 : 1 a 12 : 1 per incrementare la potenza e i valori di coppia. Due alberi contrappesati e controrotanti eliminano le vibrazioni torsionali intrinseche al motore a quattro cilindri e generano una maggiore regolarità di funzionamento. I due alberi della distribuzione sono dotati di una regolazione variabile della fasatura (doppio Vanos) per ottenere una curva di coppia costante lungo l’intero arco di utilizzazione. L’elevata coppia disponibile, già a bassi regimi, sono anche dovute all’impiego di un collettore d’aspirazione a geometria variabile (DISA).

La nuova famiglia di motori quattro cilindri a benzina sarà proposta inizialmente solo nei mercati europei, in cui è garantita la presenza territoriale di carburante senza zolfo, indispensabile per motori con catalizzatore riducente di NOX. La tecnologia High Precision Injection per il lean burn potrà essere introdotta gradualmente in altri mercati, quando questi disporranno di carburante ecologico. Le modifiche apportate riguardano tra l’altro il coperchio della distribuzione, la tecnologia di scarico e gli iniettori.

Tra le innovazioni presenti nella gamma di motori BMW, il sistema di distribuzione variabile VALVETRONIC, presentato dalla casa tedesca nel 2001 e continuamente aggiornato. La distribuzione VALVETRONIC, definita anche gestione del carico senza farfalla, è ormai presente in tutta la gamma motori BMW ed ha dato, nel corso degli anni, prova di notevole affidabilità.

Anche le BMW con propulsore a benzina quattro cilindri della nuova generazione dispongono della Brake Energy Regeneration, della funzione Auto Start/Stop, dell’indicatore del punto ottimale di cambiata e del nuovo servosterzo elettrico.

Dati tecnici dei nuovi motori BMW quattro cilindri a benzina con High Precision Injection
- Carburante: Benzina (RON 91-100)
- Disposizione dei cilindri: Quattro cilindri in linea
- Distanza tra i cilindri: 91 mm
- Potenza massima: 125 KW/170 CV a 6700 g/min
- Coppia massima: 210 Nm a 4250 g/min
- Alesaggio, corsa, cilindrata: 84 mm, 90 mm, 1995 cc
- Rapporto di compressione: 12,0:1
- Alimentazione: Iniezione diretta di benzina con iniettori piezo-elettrici (High Precision Injection)
- Pressione di iniezione: 200 bar
- Peso del motore: 135 Kg 

Motori sei cilindri
Un altro importante passo nell’innovazione tecnologica è stato fatto nel 2004, quando viene presentato il primo basamento motore in composito di magnesio e alluminio realizzato per il motore BMW con sei cilindri in linea; questo propulsore è realizzato con una lega magnesio-alluminio con inserti in alluminio. La metodologia costruttiva consente di sfruttare la leggerezza del magnesio superando gli svantaggi tipici di questo materiale. Un blocco cilindri in lega di Mg tradizionale non è adatto alla produzione di serie a causa della bassa capacità di sopportare forti carichi termici e dei problemi che si manifestano in corrispondenza delle superfici di scorrimento dei pistoni. Il corpo cilindri composito contiene degli inserti in Al annegato nel magnesio; gli elementi in alluminio vengono utilizzati per formare i cilindri e i canali per l’acqua di raffreddamento, e grazie alla loro capacità di sostenere i carichi termici e meccanici, vengono impiegati anche per le sedi dei cuscinetti dell’albero motore e per le parti di fissaggio della testa cilindri. A parità di geometria del motore, la sostituzione dell’allumino col magnesio permette di ridurre il peso del blocco cilindri di circa 10 Kg. Il basamento in materiale composito di Mg-Al pesa circa il 57% di un elemento tradizionale in ghisa grigia ed è più leggero di circa 24% di un analogo basamento in alluminio. Tra le motorizzazioni proposte da BMW con il nuovo basamento figura il sei cilindri diesel di 3,0 litri di cilindrata con sovralimentazione Variable Twin Turbo, potenza di 210 kW/286 CV e coppia massima di 580 Nm. 

Funzione Auto Start/Stop
I nuovi motori a quattro cilindri, benzina e diesel, con cambio manuale sono equipaggiati con la funzione Auto Start/Stop che riduce i consumi, quando si è fermi con il motore al minimo. La funzione è attivata non appena si è fermi col cambio in folle e il guidatore rilascia il pedale della frizione. Per proseguire è sufficiente premere la frizione, e il motore si accende senza alcun ritardo. Lo starter elettrico e la batteria sono configurati per sopportare lo stress dovuto al maggior numero di avviamenti. Per ottimizzare l’efficienza del sistema anche durante le fasi di marcia, la funzione Auto Start/Stop è abbinata all’indicatore del punto ottimale di cambiata. Per ridurre i consumi, l’elettronica del motore calcola per ogni situazione dinamica il punto ottimale di cambiata. La visualizzazione, nel cruscotto, della cambiata raccomandata avviene mediante un’icona con freccia e l’indicazione del rapporto consigliato; la procedura segnala per tempo al guidatore la necessità di cambiare marcia.

Generazione efficiente di energia elettrica con Brake Energy Regeneration
L’utilizzo intelligente che comprende la generazione, l’accumulo e l’uso dell’energia a bordo, contribuisce a ridurre i consumi e le emissioni di CO2. Grazie alla Brake Energy Regeneration, nelle fasi di rilascio e frenata è possibile trasformare l’energia primaria in corrente elettrica. Il generatore di energia interviene attivamente solo nelle fasi di rilascio del motore in cui si ha la maggiore generazione di corrente elettrica. La gestione intelligente del generatore considera anche lo stato di carica della batteria. Non appena la capacità scende al di sotto di una soglia minima, la generazione di energia elettrica prosegue indipendentemente dallo stato dinamico della macchina.

Servosterzo elettrico EPS
Le automobili BMW equipaggiate con i recenti motori a quattro cilindri hanno l’innovativo servosterzo elettrico EPS (Electrical Power Steering). L’effetto servo dell’EPS è elettroidraulico; ciò significa che la pompa idraulica dello sterzo servoassistito è azionata da un piccolo motore elettrico. Mentre nei servosterzi idraulici la pompa azionata dal motore genera continuamente pressione, assorbendo energia anche nelle fasi in cui non serve l’effetto servo, il sistema EPS lavora autonomamente e, di conseguenza, migliora l’efficienza. Infatti, la pompa crea pressione solo quando serve. Rispetto ai tradizionali sistemi servoassistiti è così possibile ridurre sensibilmente i consumi. Per intervenire positivamente sui consumi anche la gestione del condizionatore dei nuovi modelli BMW a quattro cilindri segue nuovi canoni. Quando, infatti, non è necessario abbassare la temperatura nell’abitacolo, è possibile risparmiare energia. I tradizionali compressori dissipano potenza in continuazione,  anche quando il condizionatore non è acceso. Il giunto elettromagnetico del compressore del nuovo motore a quattro cilindri della casa tedesca, invece, può essere staccato completamente dalla trasmissione a cinghia. Ciò riduce la potenza dissipata quando il condizionatore è disattivato.

- BMW, Virtual Car

Bookmark and Share



2 commenti »

  1. Più che un commento, vorrei una precisazione. La coppia massima del bmw 2000 quattro cilindri qui è posta a 2250 giri. Per una motore a benzina aspirato è un record assoluto…o un refuso??

    Commento di Gianni Barone — 25 settembre 2008 @ 17:00

  2. Un refuso: il primo 2 va sostituito con un 4 (4250 giri/min). Abbiamo corretto: grazie mille per la segnalazione!

    Commento di Sergio Chierici — 25 settembre 2008 @ 17:09

RSS feed dei commenti a questo articolo.

Lascia un commento



« Nuovi motori BMW Innovation Day 2007 – 1  -  A MiArt battuta all’asta la scultura in bronzo di Alfa Brera »



VirtualCar.it   Google


Pagine


  • Iniziative

  • Servizi e utilità

  • Siti amici


  • Archivi:


    Meta

    RSS
    RSS dei commenti
    RSS English
    RSS FeedBurner


    Ultimi commenti:




    Argomenti Popolari:



    Virtualcar.it: Copyright © 2004-2013 ArtisImago - Alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons
    Content manager: ArtisImago P.I. 01036100111