Nuova Mazda MX-5: considerazioni sul design

mazda-mx-5-nuova-2015_520

Mazda ha rivelato in anteprima la quarta generazione di uno dei suoi modelli più “iconici”, la spider Mazda MX-5. Nuovo il design, che si ispira al nuovo linguaggio Kodo “Soul of Motion” pensato da Ikuo Maeda, e aggiornata è anche tutta la meccanica, per esaltare quel piacere di guida che è caratteristica imprescindibile per questo genere di vetture.

Alcune considerazioni sul design. La prima generazione puntava su forme arrotondate, alla moda nel periodo ma anche ricollegabili ad alcune spider inglesi di riferimento; la terza generazione del modello riprendeva in chiave attuali, quasi citandole, alcune forme e proporzioni originarie, mentre la carrozzeria della seconda serie sfoggiava linee più filanti e muscolose, che in qualche modo l’applicazione del Kodo design alla MX-5 sembra riportare in auge. Come per le altre Mazda, si è scelto di arretrare il montante anteriore, in favore di un cofano lungo e abbassato il più possibile, posizionando l’ampia calandra in basso. Il lungo cofano, funzionale alla disposizione longitudinale del motore, è sollevato ai lati dagli ampi parafanghi, mentre si è rinunciato alla consueta cromatura della calandra che prosegue nei fari: qui gli elementi sono separati, con le luci “hi-tech” molto strette, e ridotte al minimo indispensabile, quasi come una “piega” nella superficie del frontale. Due incavi laterali, con le luci diurne, affiancano quella principale, con effetto di piccole ali “sosepse” che accentuano la sportività del modello; la pulizia del disegno molto basso del frontale viene interrotta dalla targa anteriore, disposta nella zona superiore della calandra.

La vista laterale mostra quanto il frontale si sollevi sopra la ruota anteriore per scendere prepotentemente verso il basso, riducendo il più possibile lo sbalzo; il parabrezza risulta arretrato e non troppo inclinato, mentre in coda la muscolosità è accentuata dal parafango posteriore, con il cofano lievemente in discesa: l’effetto è quello di una fiancata a “onde”, con le superfici non piane sagomate in modo da tagliare il superfluo e migliorare l’aerodinamica, secondo gli schemi del Kodo design. La coda risulta alta e piuttosto massiccia, per consentire la realizzazione del vano bagagli e per riporre il tetto -al momento, in tela: l’effetto è quello di una vettura corta e a coda alta, come una coupé-cabrio. La targa è in basso, sopra l’estrattore, in un unico scudo in plastica che arriva all’altezza del cofano, formando un piega simile ad uno spoiler; le luci posteriori, tonde e affiancati d un paio di “ali”, ricordano certe soluzioni all’inglese -e, molto alla lontana, quelli della nostra Fulvia coupé. E chissà quali forme potranno essere adattate sul modello che, da questa piattaforma, dovrà nascere nell’ambito del gruppo Fiat.

La nuova MX-5 risulta più compatta rispetto alla precedente, con dimensioni di 3.915 mm di lunghezza, 1.730 mm di larghezza e 1.235 mm di altezza, e con un peso di 100 kg in meno, inferiore quindi ai 1.000 kg complessivi, non ancora ufficialmente dichiarato. Il tutto con la più classica delle disposizioni: motore anteriore longitudinale, spostato verso l’abitacolo, e trazione posteriore. I motori saranno gli Skyactiv-G a iniezione diretta di benzina, forse da 1.5 e 2 litri; le sospensioni anteriori sono a doppio braccio oscillante, quelle posteriori multi-link. Prevista anche la più recente elettronica della casa per la sicurezza di guida e l’infotainment. La nuova Mazda MX-5 debutterà ufficialmente al prossimo Salone di Parigi (4-19 ottobre 2014).

Nuova Mazda MX-5: considerazioni sul design
Tagged on:                     

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Più informazioni

Il settaggio dei cookie per questo sito web è impostato su "permetti Cookies" per permetterti la miglior esperienza possibile di navigazione, Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare il settaggio dei cookie o premendo "Accetto" potrai proseguire la navigazione senza limitazioni. The Cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close