Mini presenta le prossime novità: Cooper SD, John Cooper Works Tuning Kit ed altro

mini-cooper-sd_520

Mini arricchisce la propria gamma con diverse novità disponibili dai prossimi mesi, completando così l’offerta della best seller recentemente rinnovata.

Le novità saranno rivolte sia a nuovi potenziali clienti sia a chi è già possessore di una Mini e vuole aumentarne prestazioni e sicurezza attiva. Stiamo parlando infatti del power step JCW (John Cooper Works), un kit ufficiale e garantito che permette di incrementare le doti stradali della già ottima Cooper S.

Ma andiamo con ordine, spiegando brevemente che cosa ci riserverà il prossimo Salone di Ginevra (3-13 Marzo):

Mini Cooper SD

La lettera S, simbolo di sportività e la lettera D che da sempre è riservata alle versioni con propulsore a gasolio, si incontrano in un modello particolare che mancava alla gamma Mini: si tratta della Cooper SD che potremmo “volgarmente” definire una Cooper S diesel.
Sotto il cofano troviamo infatti un 2,0 litri da 143 CV common rail (lo stesso del Bmw 118d) con basamento in alluminio, turbo a geometria variabile e cambio manuale a 6 marce.
Le prestazioni sono di tutto rispetto, con un’accelerazione 0-100 km/h in 8,1 secondi e velocità massima di 215 km/h. I consumi sono tuttavia contenuti e quelli medi dichiarati sono di appena 4,3 l/100 km.
Di serie anche il sistema Brake Energy Regeneration con funzione Automatic Start Stop ed indicatore di punto ottimale di cambiata.
Esteticamente la Cooper SD è sostanzialmente uguale alla sorella a benzina; Mini infatti ha deciso (ragionevolmente) di mantenere tutti gli accorgimenti estetici presenti sull’originale Cooper S, compresa la famosa “bocca” sul cofano che sarà quindi mantenuta insieme allo spoiler anteriore ed al doppio terminale di scarico centrale.
Tutte le varianti della piccola bavarese saranno interessate da questa versione: sono state infatti annunciate le SD di Cooper Clubman, Cabrio e Countryman, quest’ultima con la possibilità di scegliere tra trazione anteriore o 4×4 ALL4. Non mancheranno le serie speciali come la Clubman 50 Hampton, che prende il nome da un quartiere situato a sudovest di Londra e prevederà una serie di accorgimenti estetici esclusivi.
Le prestazion, in base alla scelta, saranno ovviamente differenti da quelle sopra menzionate ma sempre in linea con il “blasone” mostrato sul portellone. Solo per la Cooper SD è previsto in opzione il cambio automatico a 6 rapporti, mentre tutte le altre avranno questa possibilità nel corso dell’anno.

John Cooper Works Tuning Kit

Con questo nome altisonante, Mini presenta il tuning kit ufficiale che intende accontentare tutti i possessori di Cooper S, Cooper S Clubman e Cooper S Cabrio (prodotte da marzo 2010 e solo con cambio manuale) che vorrebbero più prestazioni dalla propria vettura senza tuttavia incorrere in modifiche illegali e dalla dubbia funzionalità.
Il pezzo forte di questo “corredo” di potenziamento è nell’ottimizzazione nella gestione del motore Twin Scroll che riesce così ad arrivare a ben 200 CV, con un incremento di coppia fino a 270 Nm grazie all’utilizzo dell’overboost.
Le prestazioni raggiungono così livelli al top: 234 km/h di velocità massima con uno scatto 0-100 km/h in 6,8 secondi. Esternamente gli elementi distintivi della Cooper S JCW sono il terminale di scarico esclusivo con tubi cromati ed i cerchi in lega da 18 pollici (opzionali), oltre ad una striscia decorativa rossa lungo la corona del cerchione, in tinta con le pinze freno.

Kit John Cooper Works per Mini e Mini Cabrio

Terminiamo questo breve excursus nelle novità Mini di prossima commercializzazione con il pacchetto John Cooper Works ordinabile al momento dell’acquisto di qualsiasi versione di Mini e Mini Cabrio. Si tratta “solo” di un kit estetico che non prevede modifiche al motore od al telaio se non uno specifico differenziale autobloccante EDLC, atto ad aumentare la tenuta di strad dell’auto.
I punti salienti di questa versione sono il pacchetto aerodinamico con bandelle laterali specifiche ed il paraurti posteriore con dettagli in plastica nera alle estremità simili a quelle che si trovano anche sul frontale. Nuovi anche i cerchi in lega multirazza da 17 pollici Spoke Challenge.
Internamente troviamo invece il volante sportivo in pelle con cuciture rosse, insieme a pomello del cambio e leva del freno a mano.
Un pacchetto interessante e sicuramente appetibile per tutti gli appassionati Mini che desiderano una vettura dall’aspetto sportiveggiante e giovanile senza “impegnarsi” in versioni troppo potenti e non troppo economiche.

Come già anticipato, tutte le novità Mini appena descritte saranno presenti al prossimo Salone di Ginevra in programma dal 3 al 13 Marzo. Per il momento possiamo appagare la nostra curiosità con una carrellata di foto ufficiali.

– Virtual Car, Mini, Salone di Ginevra 2011

Mini presenta le prossime novità: Cooper SD, John Cooper Works Tuning Kit ed altro
Tagged on:                                 

One thought on “Mini presenta le prossime novità: Cooper SD, John Cooper Works Tuning Kit ed altro

  • 29 giugno 2011 at 18:44
    Permalink

    Avete voglia di provare la MINI? Finalmente a Pescara il 02 e il 03 luglio puoi fare il test drive,cosa aspetti? Guarda questo video divertente http://www.funfactor.it

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Più informazioni

Il settaggio dei cookie per questo sito web è impostato su "permetti Cookies" per permetterti la miglior esperienza possibile di navigazione, Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare il settaggio dei cookie o premendo "Accetto" potrai proseguire la navigazione senza limitazioni. The Cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close