Local Motors Strati: design italiano per la prima auto elettrica americana stampata in 3D

local-motors-strati_f520
[ 11 immagini ]

L’auto stampata in 3D si chiama Strati, esiste realmente, ed è americana: la piccola azienda americana Local Motors, fondata da Jay Rogers, non solo ha scelto il progetto vincitore del concorso 3D Printed Car Design Challenge, ma ha effettivamente realizzato il primo esemplare in sei giorni. Vincitore del concorso, e autore del design della Strati, è l’italiano Michele Anoè, originario di Mestre ma residente a Torino.

Il concorso online, lanciato lo scorso giugno, prevedeva la realizzazione del design della Strati, un’auto che per definizione doveva essere stampata con tecnologia 3D; 200 i disegni presentati, e uno solo il vincitore: una sportiva leggera con tetto apribile dall’aspetto giovanile, costituita da una cellula centrale a due posti e da grandi ruote esterne avvolte dai grandi parafanghi.

Implementato il progetto con le necessarie tecnologie per la stampa, è stato realizzato il primo prototipo marciante, stampato “in diretta” all’International Manufacturing Show di Chicago, e già venduto ad un compratore ancora prima di conoscere il prezzo, che grosso modo oscillerà tra i 14.000 e i 23.000 euro al cambio con il dollaro. La stampa è realizzata con 212 strati in lega termoplastica ABS (Acrilonitrile-Butadiene-Stirene), rinforzata con carbonio, per un totale complessivo di sole 40 parti. La Strati è elettrica, disponendo al momento del motore della Renault Twizy, con velocità massima di 65 km/h e autonomia teorica di 200 km. Il veicolo è in attesa delle necessarie omologazioni per la circolazione su strade pubbliche; però, al di là delle questioni tecniche -in particolare, i requisiti per superare i crash test di omologazione- e burocratiche, la Strati può rappresentare l’inizio di una nuova metodologia per la creazione di un certo tipo di veicoli.

Ci sono state altre auto in 3D, come la Urbee del designer Jim Kor o la Edag Genesis presentata allo scorso Salone di Ginevra; per la realizzazione di prototipi, anche le grandi case automobilistiche o le aziende specializzate dispongono di macchinari per la stampa 3D. Per la Strati si tratta di un prodotto completo ed elettrico, la cui realizzazione, stampa compresa, ha richiesto appena 6 giorni, di cui soltanto due per la stampa dei componenti. Il prossimo passo dovrebbe essere la realizzazione in serie dei modelli stampabili, grazie all’apertura di tre “fabbriche” negli USA, ed eventualmente altre anche in Europa. Le potenzialità della “stampa” di un’auto sono tantissime: tra i 200 disegni del concorso, secondo Local Motors, almeno 15 erano praticamente pronte per diventare auto di serie. In un futuro non vicinissimo, insomma, si potrebbe arrivare anche al design individuale della propria auto.

[ 11 immagini ]

Local Motors Strati: design italiano per la prima auto elettrica americana stampata in 3D
Tagged on:         

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Più informazioni

Il settaggio dei cookie per questo sito web è impostato su "permetti Cookies" per permetterti la miglior esperienza possibile di navigazione, Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare il settaggio dei cookie o premendo "Accetto" potrai proseguire la navigazione senza limitazioni. The Cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close