Land Rover Discovery Sport, la sostituta della Freelander

land-rover-discovery-sport-2015_520

Land Rover sostituisce la Freelander con l’inedita Discovery Sport: un modello più consono alla gamma attuale, che vede nella Range Rover Evoque un importante punto di riferimento. L’idea è di mantenere la praticità e le doti tutto terreni della Freelander, aumentandone le dimensioni per offrire, in opzione, i 7 posti, e proponendo rispetto alla Discovery il rapporto che c’è tra Range Rover e Range Rover Sport.

Il design realizzato sotto la guida di Gerry McGovern, mantiene un po’ le caratteristiche di tutti i modelli citati: il frontale alto e arrotondato della Freelander ma con elementi di finitura che ricordano la Evoque, il tetto ribassato ma con montante “importante” e inclinato (come sarà nella prossima Discovery), la coda senza le interessanti asimmetrie della Discovery ma con una fascia centrale alta dotata di fari a LED tondi, che richiamano addirittura il design Jaguar.

La lunghezza della Land Rover Discovery Sport è di 4,59 metri, vale a dire 239 mm in meno rispetto alla Discovery 4 sette posti che rimane a listino; nella fiancata emergono i parafanghi “importanti”, per ospitare cerchi da 19 o 20″, e la piega a cuneo nella stessa direzione delle maniglie; il passo di 2.741 mm, che garantisce portiere ampie e migliora abitabilità e accessibilità. Guardando il profilo generale, il tetto non è più spiovente di tanto, per ospitare le eventuali 7 persone: sono gli elementi della fiancata, con le superfici vetrate che si riducono verso la coda, a dare l’effetto di linea “a cuneo”; anche fari e vano targa sono disposti in alto, e lasciano spazio ad uno scudo piuttosto importante, con un’ampia protezione e i doppi scarichi sportivi. Le linee arrotondate e il cofano avvolgente permettono un buon Cx di 0,36.

All’interno, si segnala la plancia a sviluppo orizzontale, con la console centrale dotata di pulsanti soft: il volante è a tre razze, mentre i rivestimenti sono in pelle e tessuto, con diverse tipologie di finiture. Tra gli accessori singolari, si segnala l’airbag esterno per i pedoni, mentre le doti stradali, con i multilink al retrotreno e il Terrain Response, sono tarate anche per il fuoristrada, con 600 mm di profondità di guado e angoli di attacco/dosso/uscita di 25, 31 e 21 gradi. Motori 2.0 benzina Si4 da 240 CV e turbodiesel 2.2 TD4 da 150 CV e SD4 190 CV; al debutto su Discovery anche il cambio automatico a 9 rapporti. In vendita dai primi mesi del 2015, avrà un prezzo di partenza di 35.600 euro.

Land Rover Discovery Sport, la sostituta della Freelander
Tagged on:                     

One thought on “Land Rover Discovery Sport, la sostituta della Freelander

  • 9 settembre 2014 at 15:49
    Permalink

    Questo modello mi ha sempre affascinato, mi piace veramente tanto. Penso che nessun´altra macchina possa eguagliarla. Purtroppo non posso averene una nuova e per questo che ho dovuto comprare un´ auto usata, ma le soddisfazioni che mi da sono immense.

Comments are closed.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Più informazioni

Il settaggio dei cookie per questo sito web è impostato su "permetti Cookies" per permetterti la miglior esperienza possibile di navigazione, Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare il settaggio dei cookie o premendo "Accetto" potrai proseguire la navigazione senza limitazioni. The Cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close