Kia Novo Concept: il design delle Kia compatte verso la sportività

Kia-Novo_Concept_f520

Le case coreane dimostrano un notevole dinamismo anche in termini di ricerca sul design: è il caso di Kia, rilanciata da Peter Schreyer, oggi a capo dell’intero design del gruppo Hyundai-Kia. Con la Novo concept, disegnata nel centro stile coreano Kia di Namyang, si sta pensando a come le future world car del marchio di dimensioni compatte potranno essere sempre auto razionali, ma con una più spiccata sportività, e una cura attenta dei dettagli.

Il punto di partenza è una piattaforma corrente, quella della Cerato modificata, con un compatto 1.600 T-GDI turbo e a iniezione diretta di benzina, con cambio a 7 marce DCT. Lo stile è però il segnale di cambiamento più interessante: su un pianale compatto, viene disegnata una tre volumi fastback molto aerodinamica e moderna, che ha qualcosa delle grandi berline vendute nel mercato statunitense, ma ricorda alla lontana certe berlinette sportive del passato, come ad esempio alcune giapponesi storiche, quando ancora era diffusa la trazione posteriore, e non mancavano gli spigoli vivi (interessante il taglio dei finestrini posteriori). Basta guardare gli sbalzi e la posizione delle ruote: lo sbalzo anteriore è molto corto, con la calandra “a naso di tigre” arrotondata e un frontale sagomato e rientrante per sfruttare al meglio i flussi d’aria; il montante anteriore è piuttosto avanzato, mentre lo sbalzo posteriore è pronunciato, con la ruota che si trova all’altezza del montante, e una spalla larga evidenziata dal taglio superiore. La portiere ad armadio sono ampie, mentre la coda permette di far scorrere i flussi d’aria, con uno spoiler tra tetto e lunotto. Cura anche nei dettagli, come gli specchietti esterni sostituiti da telecamere, i fari laser anteriori e le caratteristiche firme a LED inferiori, la presa d’aria verticale “tipo Jaguar” incorporato nella porta anteriore, le minigonne sporgenti laterali, i cerchi in lega carbonio argento e la carrozzeria bicolore. L’insieme è sportivo ma anche elegante, con elementi caratterizzanti, ma senza “eccessi”. Nell’abitacolo dominano pelle e alluminio, con strumentazione a due elementi dotata di display olografico 3D, e un trackpad dietro il volante per controllare agevolmente le funzioni di bordo, e riconoscimento dell’impronta digitale per personalizzare gli aspetti multimediali. La Novo Concept, il cui nome sottolinea l’innovazione nello stile e nella tecnologia del marchio, ha debuttato il mese scorso al Salone di Seoul; vedremo quanto il suo stile influenzerà le future berlinette del marchio.

I Commenti sono chiusi

Virtual Car
Automobili e Fantasia
CATEGORIE
ARCHIVI

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Più informazioni

Il settaggio dei cookie per questo sito web è impostato su "permetti Cookies" per permetterti la miglior esperienza possibile di navigazione, Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare il settaggio dei cookie o premendo "Accetto" potrai proseguire la navigazione senza limitazioni. The Cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close