IED Torino Shiwa: il futuro dell’auto autonoma ed elettrica

shiwa_f520

Come ormai ogni anno, per IED Torino il Salone Di Ginevra 2016 è stata l’occasione per esporre una nuova concept car, realizzata dagli studenti dell’Istituto nel Master in Trasportation Design. Il nome della concept è Shiwa, e si tratta di un veicolo a guida autonoma e quattro posti.

Shiwa, realizzata in collaborazione con la rivista Quattroruote, ha una curiosa forma avvolgente, con ruote posteriori separate e ruote anteriori integrate nella carrozzeria; in ogni ruota sono collocati altrettanti motori elettrici, per una guida a zero emissioni. Il termine Shiwa significa piega in giapponese, e ricorda la piega degli origami, che è in grado di dare sostegno ad una superficie che, in partenza, è priva di resistenza. Proprio ad un origami è ispirata la carrozzeria, con abitacolo a forma di diamante sospeso e “custodito” dall’originale struttura avvolgente, realizzata in materiale composito metallico con finitura in alluminio, collegato a un pianale. All’interno ci sono invece particolari superfici per proiettare contenuti multimediali ai passeggeri del veicolo, o anche per utilizzo esterno (ad esempio, per indicare lo stato di carica), o per creare effetti di realtà aumentata. La guida autonoma consente una libera disposizione delle sedute interne, senza la consueta suddivisione tra guidatore e passeggero.

Oltre all’aspetto ecologico e al controllo garantito dalle quattro ruote motrici, Shiwa è dotata di un sistema IICV – Individual Identity Companion Vehicle, in grado di apprendere l’identità, gli interessi e le abitudini dei suoi occupanti, che riconosce fisicamente a partire dall’apertura delle porte con le impronte digitali. La proposta progettuale di Shiwa è opera della studentessa coreana Youngjin Shim, con Luca Menicacci (Italia) e Jaykishan Vithalbhai Lakhani (India), elaborata poi insieme ai compagni di corso: Jose Ignacio Martinez Flores (Ecuador) è l’autore degli interni, mentre hanno collaborato Chen Lujia (Cina); Charles Frederic Nestor Carrupt (Svizzera); Mikhail D. Souza (India); Qichang LI (Cina); Kejin Pan (Cina); Alparslan Turhan (Turchia); Gaurav Udavant (India) e Honghu Zhang (Cina), studenti del Master in Transportation Design IED Torino a.a. 2014/15. Il coordinamento è stato assegnato a Alessandro Cipolli, coordinatore del Master, e dal docente Davide Tealdi, mentre Fulvio Fantolino, Coordinamento Transportation Design, ha svolto il ruolo di supervisore.

I Commenti sono chiusi

Virtual Car
Automobili e Fantasia
CATEGORIE
ARCHIVI

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Più informazioni

Il settaggio dei cookie per questo sito web è impostato su "permetti Cookies" per permetterti la miglior esperienza possibile di navigazione, Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare il settaggio dei cookie o premendo "Accetto" potrai proseguire la navigazione senza limitazioni. The Cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close