Ferrari 458 MM Speciale, la più recente One-Off del Centro Stile Ferrari

458_MM_Speciale_side_550

L’ultima One-Off che fa parte dell’esclusivo programma della Casa di Maranello si chiama Ferrari 458 MM Speciale: si tratta come di consueto dell’elaborazione di una carrozzeria unica su richiesta del cliente, in questo caso opera di Ferrari Design di Maranello, diretto da Flavio Manzoni. Il cliente inglese ha scelto di elaborare una già esclusiva Ferrari 458 Speciale, di cui è stato conservato il telaio e la parte meccanica, resa così un esemplare unico.

La prima richiesta del cliente era di utilizzare riferimenti visti in altre vetture sportive, con particolare riferimento all'”effetto visiera” delle superfici vetrate, che grazie al montante anteriore nero, alla forte curvatura e all’interruzione netta nel montante posteriore sembrano disegnate con un unico tratto. La vetratura viene così sagomata in modo aerodinamico, per disegnare sia la parte superiore delle fiancate, inclinata in avanti, che un tetto apparentemente più basso, mettendo in evidenza la parte posteriore, con i montanti fortemente inclinati. Si tratta di stilemi comuni ad altre sportive di produzione, come Koenigsegg Regera o Lotus Evora, e che richiamano soluzioni “panoramiche” viste anche in altre Ferrari, dalla 250 MM alla GTO del 1984; l’abilità del Centro Stile è quello di aver legato questo schema al linguaggio moderno della Casa di Maranello, distinguendo questa MM dalla vettura d’origine.

Lo stesso può dirsi per il frontale sagomato in una forma nuova, con la parte inferiore inclinata per radiatori più bassi e le prese d’aria sdoppiate come nelle Ferrari degli anni ’60, per i parafanghi dall’arco sporgente, dalla linea di spalla inclinata che, partendo dal frontale, prosegue sulle portiere definendo anche una presa d’aria sul parafango che compensa la diversa forma del lunotto; qui la linea si interrompe, per proseguire idealmente sull’ampio alettone posteriore, che ha anche il compito di equilibrare forze e pesi.

Caratteristica tipica di tutte le Ferrari One-Off è proprio la necessità di adattare ad una meccanica esistente uno stile nuovo, in strettissima sinergia con il reparto ingegneristico: le soluzioni aerodinamiche, la distribuzione dei pesi (in alluminio e scudi in carbonio) e le aperture “scavate” nel volume della carrozzeria realizzata a mano non hanno solo valore estetico, ma sono interamente funzionali alla dinamica propria di una vettura sportiva.

Completano il progetto i nuovi fari anteriori, la diversa definizione di tutti gli elementi della coda, la carrozzeria Bianco Italia triplo strato, con una fascia tricolore al centro, e i cerchi specifici.

Quanto all’abitacolo, seguendo le richieste del cliente, sono stati apposti sia i rivestimenti in pelle color Cioccolato con cuciture bianche, sia le finiture in carbonio; tra i dettagli, gli anelli bianchi in raso per mettere in evidenza i comandi sul tunnel centrale. Non sempre le One-Off possono essere viste dal pubblico, anche solo in fotografia, proprio per una specifica richiesta del cliente: in questo caso, le foto provengono dal primo shakedown della 458 nella pista di Fiorano, effettuato dallo storico collaudatore Dario Benuzzi e dal proprietario britannico.

I Commenti sono chiusi

Virtual Car
Automobili e Fantasia
CATEGORIE
ARCHIVI

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Più informazioni

Il settaggio dei cookie per questo sito web è impostato su "permetti Cookies" per permetterti la miglior esperienza possibile di navigazione, Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare il settaggio dei cookie o premendo "Accetto" potrai proseguire la navigazione senza limitazioni. The Cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close