Design e attualità: nuove tendenze e bozzetti di stile Audi, Lexus, Mazda, Mitsubishi

Audi_prologue_concept_bozzetti_f520
Vi proponiamo di seguito alcuni bozzetti di stile relativi ad alcune concept car di recentissima presentazione, vale a dire le Audi Prologue, la Lexus LF C2 e la Mitsubishi XR PHEV, e due SUV compatte di serie come l’Audi Q3 e la Mazda CX3. In tutte queste automobili si riscontrano alcune caratteristiche di stile che suonano come dei “segnali” per la futura evoluzione del design dei singoli marchi.

Audi_prologue_concept_bozzetti_f5202
[ 17 immagini ]
Iniziamo dalla Audi Prologue Concept, che non solo ipotizza la linea di una futura coupé alto di gamma che potrebbe chiamarsi A9, ma soprattutto è l’opera prima di Marc Lichte come responsabile del design del marchio Audi. Esposta in un salone internazionale come il Los Angeles Auto Show 2014, questa nuova Audi propone alcune caratteristiche innovative rispetto al recente passato, con un’attenzione a linee tese e spigoli vivi di scuola “Audi quattro”, ma anche osando di più in alcuni dettagli. La calandra single frame diventa larghissima, trapeziodale e dalla trama interna ricercata, con le luci alle estremità sempre più sottili e adattate alle nuove tecnologie laser. In questo modo il frontale rimane sempre molto alto, ma sagomato in modo da sfruttare al meglio i flussi aerodinamici e accentuare la sportività. Ad una fiancata lineare fa riscontro l’evidente sporgenza della spalla posteriore, e la concavità del lunotto -soluzione finora “osata” da pochi costruttori, come ad esempio Citroën; un vago sapore Mercedes ha anche la coda con l’elemento a LED orizzontale, qui però con la targa nel cofano. I bozzetti accentuano ancora di più le proporzioni, con lunghezza e larghezza abbondanti e altezza ridotta, poggiando su cerchi talmente grandi da far lambire il cofano nella parte anteriore. Molto interessanti gli interni, in cui si privilegiano le linee semplici e squadrate, i materiali nobili e le plance orizzontali quasi anni ’70, ma dove l’aspetto classicheggiante è compensato dalle superfici che ospitano informazioni digitali, anche dal lato del passeggero.

Audi_Q3_2015_2
[ 4 immagini ]
La dimostrazione di un lieve cambio di direzione allo stile Audi appare nel design di un modello di serie come la Audi Q3 restlyling, anche nello sportivo allestimento RS Q3: i bozzetti si riferiscono soprattutto alle nuove firme dei fari, differenziate a seconda della tecnologia adottata, ma proponiamo anche un’immagine dell’elemento inedito per un’Audi, vale a dire la calandra single frame con una cornice cromata più ampia e dagli spigoli vivi, che va a collegarsi alle luci. Curiosamente, Audi va a riproporre quelle cromature attorno alla calandra che nell’era pre-De’ SIlva erano prerogativa della Volkswagen, anche se definite con un linguaggio e una grafica differenti.

Lexus_LF_C2_f520
[ 5 immagini ]
Passando al Giappone, la proposta per il Salone di Los Angeles di Lexus, divisione di lusso di Toyota, mostra un’ipotesi di stile per una roadster 2+2 estrema, denominata Lexus LF C2. Ne viene fuori un’auto dallo stile sempre più estremo, ultimissima evoluzione del linguaggio L-finesse: si segnalano le concavità delle superfici, piene di tagli, sfoghi e prese d’aria che indicano una ricerca attenta dei flussi, ma anche il desiderio di far disegnare riflessi inediti alla luce. I sedili posteriori disegnano il profilo del tonneau cover come nelle roadster sportive più blasonate, mentre colpisce il frontale in cui la calandra “a clessidra” assume forme esasperate per profilo, tridimensionalità e griglia di copertura, elaborata come un’antica opera di arte del ferro battuto; perfino le luci diurne a punta di freccia sono collocate in una sporgenza appuntita nello scudo anteriore. Un design che, su una vettura color oro come quella presentata a Los Angeles, non può non farsi notare.

Mazda-CX-3_f520
[ 1 immagine ]
Sempre dal Giappone, e sempre per Los Angeles, arriva la Mazda CX-3, evoluzione in chiave SUV compatto (la lunghezza è contenuta in 4,275 m) del design KODO – Soul in motion. Per realizzare una piccola SUV che mantenesse il dinamismo delle altre Mazda dalle proporzioni più semplici da interpretare in chiave sportiva, si è giocato molto su alcuni elementi: il più importante è la presenza di un doppio arco, il primo che parte dal frontale, supera il parafango e scende attraversando le portiere, il secondo che disegna un’onda nel finestrino anteriore e definisce la curvatura sopra il parafango posteriore. Il montante arretrato e la conformazione della calandra danno l’illusione di un cofano molto lungo, mentre in coda il montante inclinato, con lo spoiler e la piccola terza luce, chiudono in tono sportivo un tetto piuttosto rastremato. Le protezioni inferiori, con ampi parafanghi, definiscono invece la natura off-road. Design moderno e curato anche negli interni, con una plancia ad ala, la strumentazione con unico elemento circolare al centro affiancato da due indicatori digitali ai lati, e lo schermo alto a scomparsa.

Mitsubishi_XR_PHEV_f520
[ 5 immagini ]
Al di là della soluzione ibrida, la Mitsubishi XR-PHEV Concept si configura come una crossover dall’aspetto originalissimo, con uno stile esterno dalle molte pieghe che conferiscono l’idea di movimento anche a vettura ferma. Una novità assoluta, che ormai in molti designer cominciavano ad elaborare, non è tanto la sfaccettatura su più piani delle varie parti, quanto l’inedita configurazione delle superfici vetrate, con il finestrino anteriore che si incunea molto più in basso rispetto al parabrezza, e il lunotto posteriore spezzato che è parte integrante delle superfici di coda. Queste forme, cui si aggiunge l’assenza di specchietti esterni, sono possibili pensando al vastissimo impiego di schermi e ausili alla guida, verso una mobilità che si affiderà sempre di più all’elettronica per “vedere” la strada, fino alla guida totalmente automatica.

Design e attualità: nuove tendenze e bozzetti di stile Audi, Lexus, Mazda, Mitsubishi
Tagged on:             

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Più informazioni

Il settaggio dei cookie per questo sito web è impostato su "permetti Cookies" per permetterti la miglior esperienza possibile di navigazione, Se continui ad utilizzare questo sito web senza cambiare il settaggio dei cookie o premendo "Accetto" potrai proseguire la navigazione senza limitazioni. The Cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close